XXI° CAMPIONATO EUROPEO DI PESCA A MOSCA
21-27 settembre 2015

DOLOMITI DI BRENTA

Il Trentino è terra di montagna e più precisamente è la terra delle Dolomiti, diventate Patrimonio Mondiale UNESCO dal 2009 per la loro sublime bellezza, unicità paesaggistica e per le loro caratteristiche geologiche e geomorfologiche che non hanno eguali in altre parti del mondo.

Le Dolomiti di Brenta sono le più occidentali, situate tutte in territorio trentino fanno da cornice al Campionato Europeo di Pesca a Mosca 2015. Le Dolomiti sono conosciute per il loro fascino, per il romanticismo dei colori della roccia calcarea e per le loro famose vette: Cima Tosa, Cima di Brenta, Crozzon di Brenta, Campanil Basso, Cima d'Ambiez, Monte Peller, luoghi di fama internazionale noti ad alpinisti, arrampicatori e amanti del trekking.

Ed è proprio qui che sono nati anche due percorsi dedicati il primo agli appassionati della mountain bike, il Dolomiti di Brenta Bike e il secondo rivolto ai trekkers, il Dolomiti di Brenta Trek. Questi due itinerari, da compiere a tappe ed in più giorni, offrono un tour ad anello attorno alle Dolomiti di Brenta da percorrere in autonomia, grazie alla segnaletica, alle mappe tecniche a disposizione, tracce GPS oppure con un viaggio organizzato con pernottamenti, transfer bagagli e guide.

Nel Trentino Occidentale è presente la più vasta area protetta del Trentino: il Parco Naturale Adamello Brenta che, con i suoi 620,51 kmq, comprende 48 laghi e il ghiacciaio dell'Adamello, uno dei più estesi d'Europa. Il Parco è noto a livello internazionale per il primato nella reintroduzione dell'orso bruno e dispone di un’ampia varietà faunistica con camosci, cervi, caprioli, aquile, stambecchi, volpi, tassi, martore, galli cedroni, marmotte e molti altri animali grandi e piccoli.

Ricordiamo inoltre che nel corso del 2006 l’Ente Parco Naturale Adamello-Brenta ha avviato un progetto di studio sul salmerino alpino, con l’obiettivo di conoscere lo stato attuale delle popolazioni presenti nei laghi d'alta quota del Parco e, successivamente, di programmare le necessarie azioni per recuperare e conservare la presenza di questa importante specie ittica.

Discover The Region

Scoprire il Trentino significa vivere un’esperienza varia da non scordare più: la natura, il benessere, la cultura e le tradizioni locali offrono una terra di passaggio e d’incontro di diverse culture.

LE ACQUE CRISTALLINE DEL TRENTINO

Evento

XXI° campionato europeo di pesca a mosca fips-mouche

In programma dal 21 al 27 settembre 2015, avrà come cornice quella delle Dolomiti di Brenta e dell’Adamello, da cui nasce il torrente Sarca. 4 campi gara lungo il fiume e uno nel laghetto alpino di Nembia, dove campioni provenienti da una ventina di paesi europei si sfideranno nell’arte della pesca a mosca. Una tecnica che richiede grande competenza oltre ad attrezzature sofisticate, spesso costruite dal pescatore stesso tenendo conto della morfologia degli insetti presenti in quel corso d’acqua ed in quel particolare momento, determinando una vera e propria simbiosi tra pescatore e ambiente nel massimo rispetto per la natura, dimostrato dal fatto che la tecnica prevede la cattura e l’immediato rilascio della preda, appena dopo la verifica della misura da parte del giudice. L’edizione precedente si è tenuta in Svezia.

Leggi il saluto del Presidente della Provincia autonoma di Trento dott. Ugo Rossi, dell’Assessore Dallapiccola e dell'Assessore Mellarini

Il fiume Sarca: il regno della trota Marmorata

Settori di pesca

Il XXI° campionato europeo di pesca a mosca Fips-Mouche si tiene sul torrente Sarca, che nasce dai ghiacciai dell’Adamello e sfocia nel Lago di Garda, da cui esce con il nome di Mincio. 77 chilometri separano la sorgente dal Garda.
Le prove del Campionato si svolgeranno in 4 settori dell’alto Sarca: in Val Genova, nella zona di Pinzolo, nei pressi di Tione e alle Terme di Comano/Ponte Arche. Il quinto settore è invece al Lago di Nembia.
Ogni atleta avrà a disposizione circa 200 metri di fiume per ognuna delle cinque prove previste.

ALTO SARCA: 300 KM DI ACQUE

Richiesta info

Vuoi registrare il tuo team MA HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI?

Vuoi PESCARE SUL FIUME SARCA?

Hai bisogno di maggiori informazioni sull'evento?

Contattaci, saremo lieti di soddisfare ogni tua esigenza!

COME ARRIVARE

IN AUTO:

Uscita Trento nord per chi arriva da Nord / Interporto / direzione Madonna di Campiglio / Comano Terme. (km. 40);
Uscita Trento Sud per chi arriva da Sud / tutte le direzioni / entrare in tangenziale / uscita N. 6 / direzione Madonna di Campiglio- Comano Terme (km. 35)

IN aereo

Aeroporto di Verona Villafranca (distante 125 km). Possibilità di utilizzare il bus-navetta fino alla stazione ferroviaria di Verona e poi con il treno fino a Trento.
Da qui partono vari autobus che raggiungono le Terme di Comano (distante 28 km).

IN treno

La stazione ferroviaria più vicina si trova a TRENTO a 28 km dalle Terme di Comano.

TAXI - MINIBUS (servizio privato):

Filippi Sergio: Tel. 0465 701033 – cell. 340 4839546
Fruner Viaggi: Tel. 0465 735059 - cell. 348 2226704
Rigotti Flavio: Tel. 0465 734481 – cell. 339 2950824
Trentino Bus: Tel. 0461 585019 – cell. 329 0978576

IN pullman

A pochi metri dalla stazione ferroviaria di Trento collegamenti con autobus di linea di Trentino Trasporti

Per maggiori informazioni:
Azienda per il Turismo Terme di Comano - Dolomiti di Brenta
Tel. 0465 702626 - info@visitacomano.it

Back to top